Aree di Specializzazione

Terapia Metacognitiva

La Terapia Metacognitiva è un approccio di recente sviluppo che si focalizza su come utilizziamo la mente piuttosto che sul contenuto dei nostri pensieri. Per la sua provata efficacia terapeutica su molti disturbi, la velocità con la quale ottiene un controllo sui sintomi e la stabilità dei suoi risultati viene considerata attualmente uno degli approcci più potenti nel trattamento un’ampia varietà di condizioni cliniche. La Terapia Metacognitiva ha come obiettivo primario l’eliminazione del rimuginio: gestendo infatti l’intero processo della preoccupazione il disturbo stesso non può attivarsi e viene disinnescato.

Altri Approcci

Lavoro inoltre con la Terapia Razionale Emotiva Comportamentale (REBT), con la Terapia Metacognitiva Interpersonale (TMI), con la Terapia Dialettico – Comportamentale (DBT), l’Acceptance and committment Therapy (ACT), la Mindfulness, le tecniche comportamentali, l’EMDR, la valutazione dell’attaccamento, la terapia cognitiva per le dipendenze patologiche, la sessuologia clinica e la terapia di coppia.

Ascoltarsi davvero

Amo questo mestiere

perché mi dà l’opportunità di ascoltare a fondo le persone e, una volta compreso il funzionamento del problema, ho la possibilità di fornire loro la via più semplice e veloce per attuare un cambiamento.

 

È normale quando ci si trova in un periodo di forte stress o con un disturbo psicologico che genera fastidiosi sintomi far fatica a capire cosa ci stia succedendo, quale sia davvero il problema dato che va tutto male: mi interessa molto capire in modo focalizzato qual è la carta che se rimossa fa crollare tutto il castello della sofferenza e agire in modo pulito e preciso su di essa.

Mi interessa poter fornire gli strumenti adatti per far sì che la persona possa essere libera di utilizzarli per i suoi personali scopi di vita.

Come posso intervenire per cambiare qualcosa se non so cosa sta succedendo? Il problema è davvero così grave come me lo immagino? Queste domande mi hanno da sempre interessato e guidato sia nella vita che nell’ambito psicoterapeutico. Interessato perché sono molto attratto dal funzionamento delle persone, dalle loro storie e da come usano la loro mente tutti i giorni; guidato perché coinvolgendole in questa scoperta condivisa durante la terapia ho sempre intravisto una possibilità concreta di uscire dalla sofferenza e di potersi cambiare in meglio.